Mimèsi

Si ringrazia Mauro Cattaruzza per  le impronte che hanno consentito la realizzazione di questi modelli di studio in cera

Mimesi è una parola che deriva dal greco e  significa;  imitazione.  In particolar modo ci si riferisce all'imitazione della realtà e della natura che è il fondamento, secondo l'estetica classica, della creazione artistica. Ogni forma d'arte sarebbe così un'attività di mimesi

La forma

La forma è un argomento trasversale  ed è questo il motivo per cui è un argomento estremamente interessante.
Della forma in generale si occupano tutti, è forma quando cerchiamo di aggiustare la nostra cravatta, compriamo un'auto, osserviamo  i nostri simili.  In ogni momento della nostra vita facciamo ricorso alla nostra conoscenza della forma per  decidere se ciò che stiamo osservando   è congruo con il nostro modo di vedere le cose. Naturalmente della forma si  occupano anche tutti coloro  che  operano nel settore dentale  sia in qualità di pazienti  che in  in qualità di clinici  e/o  di odontotecnici.
La forma è un argomento trasversale anche per quello che riguarda le tecniche, le tecnologie  o i materiali impiegati nella realizzazione del restauro.
Realizzare un dente corretto dal punto di vista della forma infatti è indipendente dal tipo di materiale  che  noi utilizzeremo per la sua realizzazione.
Allo stesso tempo una corretta o scorretta forma occlusale  può essere realizzata  sia  da clinici  che da  odontotecnici  e sarà sempre e comunque conseguenza  del loro grado di conoscenza .
Finanche il paziente interviene sulla forma formulando un giudizio  di merito sul suo restauro  basandosi sulla armonia delle forme dello stesso in relazione al suo viso  o al modo con cui si armonizza con le sue labbra.
La forma quindi è un argomento affascinante  che ha sempre colpito la mia voglia di conoscere e approfondire .

Equilibrio

Nella composizione di un oggetto  visivo, l’equilibrio è una componente fondamentale. Si ha equilibrio in una composizione quando tutti gli elementi e tutte le forme sono distribuiti in modo che risultino bilanciati tra di loro. Tra di loro; come in ogni campo fisico così ogni immagine e forma è dotata di un fulcro e di un centro di gravità. Possiamo dire che, dal punto di vista visivo, l’equilibrio è quella condizione in cui tutti i fattori, come la forma, la direzione e la collocazione si determinano vicendevolmente in modo da dare al tutto un carattere di necessità in tutte le sue parti.  Invece una composizione sbilanciata da la sensazione di accidentalità, di transitorietà, di instabilità. Una ricostruzione artificiale è sempre il frutto di un meraviglioso equilibrio tra  imperfezioni.
L’entità  dello studio, dell’osservazione, dell’esperienza dell’autore faranno si che il livello dell’imperfezione sia tale da non essere notato quando il frutto delle nostre fatiche viene osservato e paragonato  con il modello naturale
E’ questo che facciamo tutti i giorni, cerchiamo di plasmare la materia in forma di dente cercando  di dare armonia ed equilibrio alle forze  invisibili della forma contenute in un oggetto sia esso dente  o scultura per renderlo il più  naturale e artificiale possibile.

Aristotele 

….l’attività imitativa non è  mai una duplicazione  puramente meccanica ma consegue ad una  operazione razionale che procura piacere.....

Cicerone

….oggetto della rappresentazione artistica non e’ mera copia dell’originale naturale ma immagine ideale prodotta dalla mente dell’artista....