CORSO  " Litio disilicato: tecnologia, estetica, esperienze"                                                                      

N.b.    E' possibile effettuare il corso con un lavoro proprio, previo  accordo con il relatore  sul tipo di caso.

Premessa

Il sistema  e-max press, basato sull'utilizzo del disilicato di litio è sicuramente uno dei maggiori successi tecnologici degli ultimi anni. Ciò è dovuto principalmente alla versatilità del sistema nella sua interezza, versatilità che ne permette l'utilizzo  in un numero estremamente vasto di situazioni cliniche e tecniche. Nella scelta del materiale con cui risolvere un caso clinico infatti,  questa sistematica offre la possibilità di avere in un unico materiale resistenza meccanica, estetica e precisione che la fanno prediligere in un numero molto elevato di casi. 

Argomenti del corso  

Il concetto del metalfree

Tecnologia del disilicato di litio

Aspetti chimici e merceologici  del disilicato

Tinta valore e croma nei sistemi metalfree

Scelta del grezzo 

La tecnologia della pressatura 

Tecniche cut back 

Pittura di superficie

Stratificazione

 

Un argomento del corso: Pittura di superficie

Nel corso verrano mostrate le tecniche di colorazione di superficie sia di elementi frontali che di elementi posteriori

Un argomento del corso: Stratificazione elementi frontali

La stratificazione verrà associata alla tecnica cut back

Elementi 12-11-21 Realizzati in disilicato (tecnica cut back, colorazione intermedia, stratificazione) 

Un argomento del corso: Tecniche di pressofusione

Nel corso verrano effettuate   pressofusioni sia di elementi del settore frontale che di elementi del settore posteriore

Un argomento del corso: Pressofusione

Nel corso verrà  mostrata la tecnica del relatore per standardizzare il risultato di pressatura e alcuni trucchi per velocizzare il tempo di smuffolaggio dal cilindro degli elementi pressofusi (riduzione del 60% del tempo impiegato) 

Un argomento del corso: Pittura di superficie 

Nel corso saranno completati elementi del settore posteriore  con tecnica di pittura differenziata che il relatore ha messo a punto