L’emozione architettonica                                                  

è il gioco sapiente rigoroso e magnifico dei volumi nella luce.

L’architetto, organizzando le forme, realizza un ordine  che è pura creazione della sua mente.

Attraverso le forme colpisce con intensità i sensi  

provocando  emozioni plastiche attraverso i rapporti che egli crea, risveglia in noi risonanze profonde,  

ci dà la misura di un ordine partecipe dell’ordinamento universale, determina movimenti diversi del nostro spirito e del nostro cuore:   

è qui che avvertiamo la bellezza.

Gli elementi architettonici sono la luce, l’ombra, il muro e lo spazio.

La costruzione è per tenere su,

l’architettura è per commuovere.

13-12-11-21-22-23-

13-12-11-21-22-23-

  • s-facebook

Charles-Edouard Jeanneret-Gris

Le Corbusier

  professione e passione                           

Nessuna frase  che io abbia mai letto riassume in maniera completa ed efficace il mio pensiero ed il mio modo di affrontare la professione di odontotecnico e la passione della scultura.

L'armatura è per sorreggere, la forma commuove, che altro un amante della forma come me potrebbe aggiungere? Nulla se non le mie modellazioni.

                      

Paolo Miceli