Vedere è l'arte di percepire le cose invisibili    J. Switt

EXERCISE    1985-2012                                               

Fare del proprio meglio.
Rifare.
 Ritoccare  impercettibilmente ancora quel  ritocco.
 “Correggendo le mie opere –diceva Yeats,- correggo me stesso”
Marguerite Yourcenar  “ Taccuini di appunti - Memorie di  Adriano “
Pag.  299 ed. Einaudi.

Esercizi di perfezionamento

                      

Gli esercizi che si vedono sopra il testo sono  rappresentativi di un numero molto maggiore  degli stessi eseguiti da me nel periodo che và dal 1985 al 2012. Posso affermare con certezza che non c'è stato anno in cui non abbia eseguito degli esercizi di perfezionamento in aggiunta al normale lavoro di laboratorio. Ho imparato questo da un grande odontotecnico, Makoto Yamamoto. Egli mi ha fatto capire oltre 20 anni fà l'importanza di perfezionare le proprie conoscenze morfologiche attraverso questo approccio. Come potete vedere alcuni denti sono ottenuti per apposizione, altri per sottrazione (ricavo dal pieno)  alcuni sono denti isolati altri inseriti nel contesto scenico di una bocca nella sua interezza. E' un patrimonio inestimabile di ricchezza, di particolari, e di conoscenza  quello che ho appreso eseguendo questo genere di esercizio di cui oggi avrei carenza e a cui attingo sempre ogni qualvolta eseguo un caso clinico.                

  • s-facebook